Virtù dell’olio d’oliva e Dieta Mediterranea

E’ di qualche giorno fa l’articolo di Vittorio Sironi su Avvenire che racconta come la Dieta Mediterranea rende felici e allunga la vita. Con lo studio pubblicato sull’autorevole rivista British Medical Journal è stato scientificamente dimostrato che chi segue una Dieta Mediterranea possiede fattori specifici per poter vivere più a lungo rispetto a chi non aderisce a questo regime alimentare.

A garantire la longevità sono i telomeri, segmenti dei nostri cromosomi che svolgono un ruolo fondamentale nel regolare i processi di invecchiamento e rappresentano una spia attendibile della speranza di vita di un individuo. Col passare degli anni i telomeri si accorciano progressivamente, come una specie di clessidra biologica. Telomeri più corti si associano a un’aspettativa di vita inferiore e a un maggior rischio di contrarre malattie correlate all’età, in particolare le patologie degenerative quali tumori, demenza e ateroslerosi.

DSC_0073

Molti fattori, come inquinamento ambientale, fumo di sigaretta, stress ossidativi, infiammazione, obesità, accelerano l’accorciamento dei telomeri, mentre altri, tra cui la Dieta Mediterranea, agiscono rallentando il processo di diminuzione della loro lunghezza, aumentando in tal modo l’attesa di vita.

I risultati dello studio statunitense hanno dimostrato che chi seguiva il modello alimentare della Dieta Mediterranea aveva invariabilmente telomeri più lunghi rispetto a chi faceva ricorso ad altri regimi gastronomici.

IMG_1882

Probabilmente il fattore protettivo più importante della Dieta Mediterranea risiede nel grande potere antiossidante e antinfiammatorio legato all’elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi, quali acido oleico, fitosteroli e composti fenolici, presenti nell’olio extravergine di oliva, ma anche nella frutta fresca e secca, nelle verdure e nel pesce, che sono elementi nutrizionali abituali nella Dieta Mediterranea.

 

 

Recommended Posts