Tra Natura e antiche civiltà

Il Cilento è un paesaggio da vivere e da scoprire con i propri occhi. E’ ricco di natura e conserva borghi medioevali, antichi castelli, chiese imponenti, grotte e monumenti delle più arcaiche culture.

La Tenuta Colline di Zenone propone un itinerario classico che collega le facce più note di questo territorio. Parte da Paestum, meta mondiale del turismo culturale, per raggiungere la chiesa del Sacro Monte sul Gelbison, il santuario più frequentato da tutto il Cilento.

images

Si parte da Paestum, una importante area archeologica, tra i siti meglio conservati dell’intera Magna Grecia, con monumenti e templi. Di straordinario valore è il Museo Archeologico Nazionale con i capolavori scoperti scoperti nei numerosi scavi, tra cui gli affreschi della Tomba del Tuffatore e la statua di Zeus.

Agropoli_ingresso_del_borgo_storico

Si visita poi Agropoli, noto centro balneare, che ha conservato l’antico borgo di origini bizantine con la Chiesa Seicentesca di Santa Maria di Costantinopoli e il Castello.

montegelbison_campania

Il Monte Sacro, o Monte Gelbison, è il santuario più frequentato dai pellegrini cilentani: quello della Madonna di Novi Velia. Si tratta di una passeggiata di 14.5 chilometri che, in direzione est, sale al Monte Sacro o Gelbison, fino al Santuario della Madonna di Novi Velia, antico luogo di culto e dal Medioevo meta di importanti pellegrinaggi da tutto il Meridione. Dalla terrazza  della Canonica il panorama abbraccia tutto il Parco.

terme

La città di Elea, fondata dai Focei dell’Asia Minore, fu sede della scuola filosofica di Parmenide e Zenone e i suoi centri fortificati sulle colline costituivano roccaforti militari imprendibili. Da vedere l’acropoli, e la Porta Rosa e le terme romane.

 

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment