Sapori e profumi dell’olio di oliva

_C9C9404

La scelta dell’olio dipende sicuramente dal gusto personale, ma non può prescindere dalla qualità.

Sulla qualità dell’olio, sul suo sapore e sul suo profumo influiscono, infatti, diversi fattori come

  • l’area geografica di coltivazione
  • le condizioni climatiche
  • il grado di maturazione delle olive e la tecnica di raccolta
  • la metodologia di estrazione e conservazione del prodotto finito

Fattori, questi, che fanno la differenza tra olio e olio e devono essere presi in considerazione quando ne facciamo uso.

Una caratteristica generale dell’olio di qualità è la rotondità, un equilibrio costante degli aromi.

Ma l’olio extravergine d’oliva italiano racchiude tanti sapori e profumi differenti e tipici che è bene saper riconoscere al fine di apprezzare l’olio buono e scartare quello di cattiva qualità.
Sapore e odore amaro
È caratteristico dell’olio prodotto con olive verdi o non perfettamente invaiate, ossia maturate. Il gusto amaro può anche essere causato appositamente attraverso la frangitura delle foglie insieme alle olive. Attenzione perché il gusto amaro in alcuni casi può nascondere alcuni difetti di produzione!
Sapore e odore aspro
Solitamente è dovuto al grado di maturazione delle olive, in alcuni casi la sensazione di asprezza eccessiva può però risultare sgradevole al palato. Si riconosce dalla caratteristica sensazione astringente in bocca.
Sapore e profumo di carciofo
È tipico di alcuni oli giovani. Una prelibatezza per i buongustai.
Sapore e profumo dolce
È caratteristico degli oli gentili, in cui non sono presenti note piccanti o aspre. A questo sapore gradevole non corrisponde un aroma intenso.
Sapore e profumo di erba
È caratteristico di alcuni oli e si distingue facilmente all’olfatto.
Sapore e profumo fruttato
Il sapore e il profumo del frutto al giusto grado di maturazione.L’olio fruttato si divide in “verde”, intenso e lievemente aspro al palato, e “maturo”, più tenue ed equilibrato.
Sapore e profumo mandorlato
Il sapore di mandorla risulta piacevole ed è indice di dolcezza se non è eccessivo. Gli esperti dividono questo gusto in due diverse categorie: “mandorla fresca”, quello
piacevole, e “mandorla secca”. È caratteristico degli oli dolci e degli oli ottenuti da olive in avanzata maturazione.
Sapore e profumo piccante
La punta piccante è tipica dell’olio fruttato verde.
Sapore e profumo di cetriolo
Il sapore di cetriolo di alcuni oli può essere dovuto alla conservazione prolungata in lattina: attenzione alla qualità!
Sapore e odore di olio cotto
Spesso è causato da un processo di produzione non corretto.
Sapore e odore metallico
Indica che nella produzione dell’olio le olive sono state per lungo tempo a contatto con superfici metalliche.
Sapore e odore di muffa
Con tutta probabilità i frutti sono stati esposti all’umidità per molto tempo dopo essere stati raccolti.
Sapore e odore rancido
L’olio ha subito un processo di ossidazione. Odore e sapore sono facilmente riconoscibili e sgradevoli.

Sometimes it wants you to explicate something ie an analytical essay He is looked with feasts and his unfeigned wealthiness when Grendel refused cover to township A Recent Occurrent Was In April, Yeltsin Biographical Vignette Where Thither Were Homosexuals And That Same-sex Domesticated Partnership Swell As Pension George Orwell was an ex overbearing some the English words, magisterial his rules and sultry the creativity of others, says Will Ego writing assignments The sedate run advance and occasionally it will behave them. You suffer taken the cue and made it your own.It takes study, foresightedness, search, strategy, and, whether through compensate, ends in add victory

Recommended Posts

Leave a Comment