L’ulivo o Olea Europaea nell’antichità

Nell’antichità l’ulivo selvatico era dedicato ad Ercole, mentre quello coltivato era dedicato ad Atena. La venerazione dell’ulivo era diffusa in tutta la Grecia e questa pianta era collegata ai riti delle iniziazioni eleusine.

Nell’Antico Testamento esistono abbondanti riferimenti all’ulivo: è simbolo di pace e rappresenta per gli Ebrei uno dei doni più preziosi di Jahvè, inviato per suggellare l’alleanza da Lui conclusa con gli uomini.

L’olio d’oliva aveva un preciso significato di purificazione e consacrazione, operata appunto tramite l’unzione.

Anche nell’Islam l’ulivo è venerato come albero cosmico per eccellenza,  centro e pilastro del mondo, simbolo dell’uomo universale, cioè del Profeta.

Recommended Posts

Leave a Comment