L’ulivo nell’antica Grecia

Nell’antica Grecia Sofocle promulgò molte leggi che favorirono la coltivazione degli ulivi, la produzione e l’esportazione di olio, e proibì di tagliare più di due alberi all’anno.

Aristotele nella Costituzione degli Ateniesi dichiarò che chiunque abbattesse un ulivo meritava la pena di morte.

I vincitori dei Giochi Panatenaici, che si tenevano ogni quattro anni in onore di Atena, ricevevano in premio enormi quantità di olio, anche fino a cinque tonnellate, perché il commercio dell’olio era molto redditizio.

index

Recommended Posts

Leave a Comment