L’ORTOTERAPIA

Visto cosa abbiamo dovuto sopportare a causa della chiusura Covid, la Tenuta Colline di Zenone mette a disposizione dei propri ospiti l’ortoterapia.

Si tratta di una terapia alternativa, capace di migliorare lo stato di salute degli individui, sia da un punto di vista prettamente organico, che psicologico.

CHE COS’E’ LA HORTICULTURAL THERAPY?

La ‘Horticultural Therapy’ è nata nei paesi anglosassoni, dove la natura è da sempre molto amata. Tutti gli inglesi infatti hanno un piccolo pezzettino di terra davanti e dietro le loro abitazioni e sono abituati dunque sin da piccoli a curare il giardino o l’orto.

LA CURA DELL’ANSIA

L’ortoterapia comprende l’attività di giardinaggio, la coltivazione di piante e di ortaggi, attività queste che permettono la cura dell’ansia attraverso la stimolazione dei sensi del tatto, dell’olfatto e della vista.

Tutti noi sappiamo quanto faccia bene una passeggiata nel bosco o in un parco cittadino quando si è molto stressati e stanchi: la semplice visione degli alberi e dei colori dei fiori riesce a risollevare il morale anche ai malati, ai disabili ed ai depressi.

PROPRIETA’ TERAPEUTICHE

Se tutto questo è vero, si può comprendere come un rapporto attivo con la natura possa ulteriormente favorire le proprietà terapeutiche naturali dei luoghi ‘verdi’.

Nei ‘giardini terapeutici’ si trova o si ritrova la fiducia nelle proprie capacità di far vivere, crescere e curare un essere vivente, si sviluppa un metodo di lavoro, che consente di raggiungere un obiettivo, rappresentato dalla crescita della pianta. Fornisce dunque nuove motivazioni e nuovi stimoli ed in questo senso è in grado di dare un sostegno molto importante a persone che soffrono di gravi patologie, come quelle che hanno semplicemente ‘il male di vivere’.

LAVORO DI GRUPPO

Molto importante è anche il lavoro di gruppo nell’ortoterapia, che può facilitare la socializzazione.

L’ortoterapia non ha controindicazioni, né effetti collaterali, per cui è senz’altro un ottimo rimedio per chi vuole curarsi con metodi naturali. L’occuparsi della terra e delle piante può conferire all’anima una liberazione e una quiete simili a quelle della meditazione. Questa intuizione di Herman Hesse sta alla base di moderne cure antistress e per il recupero fisico e mentale.

ORGANIZZARE IL TEMPO

Secondo alcuni esperti i benefici derivano dall’atto di preparare il terreno, dal piantare, dall’organizzare lo spazio, dal seguire lo sviluppo, dal prendere coscienza di poter cambiare il paesaggio in cui si vive.

Le varie fasi agricole: semina, fioritura, raccolta, consentono di comprendere ed organizzare il tempo.

Il contatto con la terra, l’osservazione di forme, colori, ombre e luci dei vegetali, trasmettono sensazioni rilassanti, stimolano le capacità percettive ma anche quelle affettive, che vengono attivate con il prendersi cura di una pianta.

RAGGIUNGERE UN OBIETTIVO

Si trova o ritrova, inoltre, fiducia nelle proprie capacità di far vivere e crescere un essere, da non sottovalutare poi l’aspetto positivo e dello sperimentare un metodo di lavoro che consente di raggiungere un obiettivo

Dalla cura di un orto o di un giardino si migliorano l’autostima e il senso di controllo sull’ambiente. Ma accudire fiori e seminare ortaggi può servire anche ad esauriti di ogni tipo, ansiosi, stressati e “malati di shopping”. Pare che per queste categorie, sempre più numerose, sia un vero toccasana. Attraverso i profumi e i sapori si ricarica lo spirito, si sciolgono le tensioni.

RITROVARE SE STESSI

I manager sotto stress alla palestra preferiscono sempre più il giardino, dove si suda di meno e ci si rilassa di più.

La passione per il verde ha effetti benefici per tutti: coltivare pomodori e rose rallenta il battito cardiaco, regolarizza il respiro, abbassa la pressione sanguigna ma soprattutto mette il sorriso sulle labbra.
E se la felicità o il benessere passasse davvero per un piccolo lembo di terra? 
Di certo un’opportunità per ritrovare se stessi e migliorare le proprie capacità motorie e sensoriali.

Vi aspettiamo dunque, per raccogliere insieme i frutti della terra.

Recommended Posts

Leave a Comment