L’olio nel XVIII secolo

Lavorazione della lana

 

Nel XVIII secolo la popolazione europea cresce, grazie al consolidarsi delle monarchie regnanti ed alcune capitali e grandi città si dotano di sistemi di illuminazione pubblica.

L’industria ha una espansione senza precedenti e con l’olio si lubrificanon le macchine.

Con l’olio di oliva si lavorano le lane e i tessuti. I fiocchi di lana, una volta lavati, perdono la naturale morbidezza e si infiltriscono non consentendo alcuna lavorazione. L’impiego dell’olio d’oliva restituiva alla lana la naturale morbidezza e le resine al rosmarino o ad altra essenza arborea con il quale era aromatizzato impedivano il sorgere di cattivi odori in caso di irrancidimento dell’olio.

 

Recommended Posts

Leave a Comment