Elea: terra dell’ulivo

Ulivo Pisciottano presso la Tenuta Colline di ZenonePer quanto concerne il toponimo Elea, di norma si fa affidamento allo storico greco Erodoto, il quale ci narra con dovizia di particolari le imprese dei Focei.

Questi Focei, primi tra gli Elleni, compirono viaggi lunghi e percorsero le vie dell’Adriatico, del Tirreno, dell’Iberia fino a Tartesso; viaggiavano su navi non rotonde ma a 50 remi.

Dopo diverse vicende, lo storico ci narra che acquistarono una città della terra Enotria, questa che ora si chiama Yele.

Mi piace a questo punto riflettere su alcuni elementi:

  • Enotria significa terra del buon vino, per cui il territorio era noto per i suoi vigneti
  • Yele doveva essere il nome di una fonte da cui poi il toponimo Elea

E se invece volessimo ipotizzare altro?

Per esempio:

  • secondo me è verosimile che il toponimo possa derivare da Elaia, che in greco significa Ulivo

A questo punto Elea poteva essere il luogo dove i greci avrebbero piantato l’ulivo, il toponimo potrebbe indicare la terra dell’ulivo in contrapposizione alla terra del buon vino (Enotria).

Cosa ne pensate?

Recommended Posts

Leave a Comment