Conservazione ottimale dell’olio

_C0C9941
Come tutti i prodotti alimentari, anche l’olio è soggetto a mutazioni che ne alterano profondamente le qualità organolettiche e la genuinità. A queste alterazioni sono soggetti tutti gli oli, anche quelli di migliore qualità.

Pur contenendo sostanze naturali antiossidanti che ne permettono la conservazione, con il passare del tempo molte delle sue preziose qualità perdono la loro efficacia. È consigliabile, quindi, consumare l’olio entro 24 mesi dalla data di imbottigliamento, nel caso di una bottiglia integra, sigillata e correttamente conservata.
In ogni caso si deve ricordare che bisognerebbe, per apprezzarne al massimo le qualità, consumare l’olio entro un anno dalla produzione. Esistono poi molti piccoli accorgimenti casalinghi per favorire la conservazione delle proprietà dell’olio e preservarlo da possibili alterazioni: tenere la bottiglia d’olio, sigillata o già in uso, lontano dalla luce diretta e da fonti di calore; una volta aperta la bottiglia, richiuderla con attenzione, per prevenire un eccessivo contatto con l’aria, che a lungo andare provocherebbe un’ossidazione.

Recommended Posts

Leave a Comment